LA-RI CAR srl
Offerte

Prima auto? 10 suggerimenti per prendersene cura

Prima auto? 10 suggerimenti per prendersene cura

Si parla spesso di manutenzione dell’auto, di quanto sia importante curarla nel tempo, per farla durare. Ma tutto parte dal momento dell’acquisto. Chi ha già avuto a che fare con una vettura che profuma di nuovo lo sa,ma per prendersi cura anche della prima auto nuova servono alcuni accorgimenti. Piccoli suggerimenti d’uso, disolito trasmessi dai genitori al figlio neopatentato per potersi godere a lungo la prima quattro ruote, quando si ha la possibilità di prenderla fresca di concessionaria. In buona parte sono suggerimenti che i più navigati automobilisti daranno per scontati eper banali, ma nel desiderio di occuparci anche dei più giovani,stendiamo questo decalogo in primis per loro.

10 accorgimenti per trattare al meglio l’autonuova

  1. Non fumare in auto è una prassi decisamente consigliabile.Secondo recente decreto legislativo in ricezione di normativaeuropea, vi sono diverse regolamentazioni per il fumo in auto. dettoquesto, va considerato che l’odore di fumo può essere moltopungente e insistente, una volta che impregna le tappezzerie della vettura.

  2. Sebbene i motori siano rodati a banco, prima di esseremontati sulle vetture, l’utilizzo reale è quello che fa molto piùdi quanto non si creda. Nei primi 500-700 km è bene seguire iconsigli del concessionario, che fornirà in base al tipo di motorizzazione (diesel o benzina, cilindrata, tipo di cambio): uncorretto funzionamento nel tempo può essere determinato da questo breve periodo.

  3. La verniciatura originale è liscia e lucidata. Persalvaguardarla al meglio, è bene evitare il lavaggio con spazzole automatiche, in quanto possono graffiare la verniciatura – in particolar modo se si tratta di una finitura a specchio o metallizzata. Il lavaggio manuale con prodotti appositi è sempre consigliabile.

  4. Se possibile e disponibile, posteggiare in garage permette di proteggere l’auto da intemperie, agenti esterni e anche pocodelicati vicini di posteggio. Una “sportellata” o una grandinatapossono rovinare l’aspetto esteriore, e far passare qualche brutto minuto nel momento in cui si vengono a notare eventuali danni.

  5. Il modo migliore per mantenere l’auto pulita è quello dilavarla ogni due settimane circa: in questa maniera si possonoeffettuare pulizie con prodotti meno aggressivi, e farlo piùvelocemente. Un costante mantenimento, piuttosto che un intervento periodico più gravoso.

  6. Anche per i più inesperti è bene imparare a controllare il livello dei liquidi del motore, in particolare dell’olio: durante il primo anno di vita vi sono specifiche indicazioni, di solito riportate sul libretto di uso e manutenzione. Verificare i livelli serve anche a riscontrare eventuali anomalie, da segnalare quantoprima direttamente in concessionaria.

  7. Viaggiare a lungo in riserva può creare accumuli di polverie sporcizia varia nel serbatoio: un motore nuovo può risentiredella cosa più di uno ampiamente rodato.

  8. La manutenzione deve essere scrupolosamente eseguita come da indicazioni, anche per mantenere valido lo status di garanzia. Astabilirli per i primi due anni è la stessa casa costruttrice, cheli indica anche nel libretto di uso e manutenzione – e per qualsiasi dubbio, un’officina specializzata è lì apposta perrisolverli.

  9. Guidare correttamente non è uno scherzo: non forzare lafrizione, non “tirare” troppo a motore freddo, evitare frenatebrusche.

  10. In ultimo, è bene imparare presto che cosa significano lesingole spie della vettura, da quelle generiche valide per tutte le auto a quelle più specifiche, presenti nei più moderni display e computer di bordo di ultima generazione.